Vangelo del giorno Venerdì 16 dicembre 2022, III Settimana Tempo di Avvento

Fonte dell’articolo silvestrini.org

Testi Sacri Holyart.it

Testimone vero e credibile.

Quando si medita il testo biblico bisogna sempre fare attenzione ad ogni parola. Se avete notato, nel Vangelo di oggi si parla ben undici volte di testimoniare e testimonianza. La parola magica di oggi è la testimonianza. Infatti la testimonianza del Battista, come emerge nel brano di oggi, è apprezzata da Gesù: il precursore è stato un ottimo difensore della verità, una lampada luminosa e splendente, che ha orientato a Cristo, Luce per eccellenza. Ma c’è anche una testimonianza superiore che deriva a Gesù dalle sue opere. Per le opere, Gesù forse intende qui tutto il complesso della sua missione terrena che, sappiamo, ha avuto culmine con la sua morte sulla croce. In qualche modo tutti noi cristiani siamo chiamati a realizzare questa duplice testimonianza. Quella del Battista: essere delle lampade che con il loro splendore richiamano all’unica Luce: Cristo; quella delle opere: agire, comportarsi in un modo tale, da inquietare coloro che ci vivono accanto. “La testimonianza produce in noi un effetto duplice: innanzitutto c’è da capire se la testimonianza è vera o no, quindi muove l’intelligenza e l’intelligenza deve essere aperta per accoglierla, perché se ho pregiudizi non capirò mai la verità, resto fisso nei miei pregiudizi. Ma non solo la testimonianza parla all’intelligenza, parla poi al cuore, alla volontà…, se io non voglio accettarla, perché ho interessi contrari, la verità non l’accetto e ne faccio un’altra. Quindi la testimonianza esige non solo un’apertura mentale, libera da pregiudizi, ma anche una libertà del cuore che ama la verità, al di sopra di ogni interesse, che ha l’amore della verità, perché per lui la verità dell’amore sta sopra ogni cosa”. In questo tempo di Avvento siamo chiamati a essere veri testimoni dell’amore di Cristo, nella nostra quotidianità.

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Informazioni su Raffaele De Fulvio 11346 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.