Vangelo del giorno Sabato 05 febbraio 2022, IV Settimana Tempo Ordinario

Fonte dell’articolo silvestrini.org

Testi Sacri Holyart.it

Ritorno dei discepoli dalla missione.

“Gli apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tutto quello che avevano fatto e insegnato”. In questa frase con cui inizia il Vangelo odierno, scopriamo forse la descrizione più bella di come si dovrebbe pregare. La preghiera non dovrebbe essere superficiale, uno spreco di parole vuote, ma deve essere un resoconto di ciò che viviamo nella quotidianità, nella nostra vita, con suoi punti alti e bassi. Certamente nonostante già esauriti dal viaggio della missione, sono però loro a riferire ciò che hanno vissuto. La risposta di Gesù è quella dell’ascolto, un ascolto che non è passivo ma un gesto pieno di amore verso i suoi discepoli. “Ed egli disse loro: «Venitevene ora in disparte, in un luogo solitario e riposatevi un poco». Difatti, era tanta la gente che andava e veniva, che essi non avevano neppure il tempo di mangiare”. Se Gesù ha capito che abbiamo bisogno del riposo non l’abbiamo capito certo noi che stiamo vivendo ormai senza sosta e in continua agitazione… Purtroppo il ritmo frenetico che ci impone la società odierna, non ci consente quasi più nemmeno il tempo di riposo. Siamo presi da tante cose e non abbiamo più nemmeno il tempo per noi. Ecco perché ci suggerisce un testo noto: “Prenditi tempo per pensare, perché questa è la vera forza dell’uomo. Prenditi tempo per leggere perché questa è la base della saggezza. Prenditi il tempo per pregare perché questo è il maggior potere sulla terra”. Abbiamo molti posti in cui riposarsi un po’, per ritirarsi ovviamente per rifare le forze: i monasteri, i conventi, i santuari… Perché subito dopo, quando scendiamo dal nostro monte, come Gesù, di nuovo: “vide la grande folla, provò compassione per loro, e si mise a insegnare”.

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Informazioni su Raffaele De Fulvio 10641 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.