Vangelo del giorno Domenica 15 gennaio 2023, II Settimana Tempo Ordinario

Fonte dell’articolo silvestrini.org

Testi Sacri Holyart.it

“Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi”. San Giovanni, il Battezzatore, Lo vede venire verso di Lui, per farsi battezzare… Ma è Lui, è Gesù, la Fonte dell’Acqua viva! E chi beve di quell’acqua, chi crede in Lui e a Lui aderisce con tutto se stesso, non avrà mai più sete. …Ed è bello vederlo Gesù, vi ricordate domenica scorsa il Battesimo, mentre si s’incammina lentamente lungo le rive del fiume Giordano: sopra di Lui si fa visibile lo Spirito del Signore nella sua luce sfolgorante e candidissima. E San Giovanni se ne accorge subito: “E’ Lui! E’ Lui l’Atteso!”. Lo riconosce e Lo addìta a tutti con tanta gioia come “l’Agnello di Dio, Colui che toglie il peccato del mondo”. E noi, fin dal giorno del nostro battesimo Lo abbiamo accolto nella nostra vita; abbiamo accolto Colui che toglie i nostri peccati; e ci ha fatto diventare come Egli è: Figlio di Dio! E siamo sempre amati da Lui, siamo salvati, siamo perdonati e veniamo sempre più santificati e divinizzati dal suo Amore misericordioso, e già siamo diventati santi per chiamata, come ci ricorda San Paolo. Perciò dobbiamo gioire nel Signore, sempre, perché siamo “figli di Dio, figli dell’Altissimo!” E non esiste sulla terra un onore più grande, e una gioia più grande di questa: …figli di Dio! E Giovanni Battista, ancora ci ripete: “Ho contemplato lo Spirito discendere come una Colomba dal cielo e rimanere sopra di Lui… E’ Lui che battezza nello Spirito Santo! …è il Figlio di Dio”. E noi tutti dunque, che siamo battezzati in Lui, siamo stati battezzati nello Spirito Santo e siamo figli di Dio. Infatti lo Spirito, che si posò su Maria, su Gesù e sugli Apostoli come Colomba e come Fuoco d’Amore, si posa anche dolcemente sopra ognuno di noi, sul nostro capo, sul nostro cuore, perché siamo figli di Dio. Tutto questo perché “Il Verbo si fece Carne e venne ad abitare in mezzo a noi; a quanti Lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio”.

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Informazioni su Raffaele De Fulvio 11346 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.