Vangelo del giorno : 2017-07-07 – Commento di venerdi’

Vangelo del giorno

Testi Sacri Holyart.it

Vangelo del giorno

Dio è il Signore della storia. ||| Leggendo la prima lettura, non sempre chiara, neanche ai biblisti più esperti, viene da esclamare: “Il Signore guida la storia!”. Il figlio avuto in vecchiaia è ora l’erede della promessa, e siccome non è bene far fare tutto a Dio, Abramo decide di darsi da fare per accasarlo. E poiché “mogli e buoi dei paesi tuoi”, il nostro patriarca, ormai troppo avanti negli anni per viaggiare, invia il servo più fidato nel suo paese d’origine. Il matrimonio tra Isacco e Rebecca ha luogo. Tale racconto, che è quasi sicuramente un’inserzione di materiale più tardivo, fa passare in secondo piano il tema della promessa, per spostare l’attenzione su una prospettiva più genuinamente teologica: “Dio guida gli eventi della storia”. Naturalmente, non si possono sempre fare voli pindarici per collegare prima lettura e Vangelo: anche qui – e come potrebbe essere diversamente – è il Signore che guida gli eventi, ma questa volta non è presente la stirpe “nobile” di Abramo, ma la meno “pregiata” schiatta dei pubblicani e dei peccatori, che nel Vangelo divengono coloro verso cui si indirizzano le cure di Dio. Beh! Proviamo a metterci nei panni del pio israelita per il quale doveva risultare oltremodo difficile pensare di avere rapporti con quanti potevano léderne la santità o la purità, figuriamoci poi compiere l’azione più sacra quale quella di condividere la medesima mensa! Era davvero troppo, ma Gesù insegna che le differenze tra le persone sono arbitrarie e che a lui si possono avvicinare tutti indistintamente: il messia viene per tutti e non solo per i “giusti” o per coloro che si ritengono tali.

Preghiere

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Dal Vaticano

Informazioni su Raffaele De Fulvio 4904 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.