Vangelo del giorno : 2017-07-05 – Commento di mercoledi’

Vangelo del giorno

Testi Sacri Holyart.it

Vangelo del giorno

I figli, la schiava, i porci… ||| Le letture di questa liturgia presentano una tale complessità di personaggi, di elementi e di situazioni che il districarvisi appare difficoltoso. E poi, cosa potranno voler dire tanto la prima lettura quanto il Vangelo, che si relazionano ad un background così differente dal nostro? Eppure, proprio in questa Parola di Dio, difficile ed affascinante, si nasconde un messaggio di salvezza che ci parla di un Dio che si serve di esseri umani meschini e limitati, di circostanze strane e incomprensibili, di animali, sì anche di questi, sporchi e disprezzati, ora per attuare il suo disegno di amore, ora per dare un segno della sua potenza. Ma, amore e potenza, in Dio, sono due elementi che coincidono: per Agar significano aver salva la vita e, in un certo senso, il rimanere fedele di Dio alla promessa, nell’episodio evangelico esprimono la signorìa di Dio non solo sul creato, ma altresì sulle forze del male che tentano di opprimere il mondo. In ambedue gli episodi, l’intervento di Dio si pone come un atto di liberazione dell’uomo nella sua interezza: Agar e Ismaele hanno salva la vita, mentre gli indemoniati ritornano ad una esistenza degna di questo nome. L’autore sacro quindi si è servito dei figli (Ismaele e Isacco), della schiava (Agar) e dei porci per indicarci che il cammino verso Dio si attua in una dinamica misteriosa, che non vuol dire incomprensibile, ma simbolica!

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Informazioni su Raffaele De Fulvio 10966 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.