Vangelo del giorno : 2017-03-16 – Commento di giovedi’

Vangelo del giorno

Testi Sacri Holyart.it

Vangelo del giorno

Voglio il Paradiso! ||| Ecco un’altra bella pagina di Vangelo dove si parla dei Novissimi, ed è la parabola del ricco epulone e del povero Lazzaro. Proprio lui mendicava alla porta del ricco che invece banchettava ogni giorno. Ma, prima o poi, si muore tutti! Morì il povero e andò, portato dagli Angeli, in Paradiso. Poi morì anche il ricco, portato dai demòni all’inferno e, soffrendo terribilmente incominciò a gridare: “Padre Abramo, abbi pietà di me, e manda Lazzaro ad intingere nell’acqua la punta del dito e a bagnarmi la lingua perché soffro terribilmente in questa fiamma (dell’inferno)”. Ma questo non è possibile perché con la morte termina la libertà di scelta, finisce la prova terrena e inizia il tempo eterno che non finisce mai, dopo il giudizio personale dell’anima, e rimane: il Paradiso per i buoni, o l’inferno per i malvagi impenitenti, e poi c’è la purificazione del Purgatorio che è temporaneo, per quelli che devono ancora raggiungere la perfezione cristiana. Nell’eternità ci saranno solo dunque due Regni: il Regno di Dio per i buoni, che è il Paradiso, e il sheol di satana per i malvagi. E tra i due “regni” non ci sarà mai contatto. “Ma allora, Padre, ti prego di mandare Lazzaro a casa di mio padre perché ho cinque fratelli. Li ammonisca severamente perché non vengano anch’essi in questo luogo di tormento”. Ma Abramo rispose: “Hanno Mosé (i Dieci comandamenti) e i Profeti (invitavano tutti alla conversione), ascoltino loro!”. E lui replicò: “No, Padre Abramo, ma se dai morti qualcuno andrà da loro, si convertiranno”. Abramo rispose: “Se non ascoltano Mosè e i Profeti, non saranno persuasi neanche se uno risorgesse dai morti”. Ed è vero! Infatti chi è orgoglioso e razionalista diventa duro di cuore e di cervice, e non ammette nemmeno l’esistenza di Dio e dell’aldilà, ma crede solo a se stesso e a quello che gli fa comodo. Cerchiamo di essere umili e puri di cuore, miei cari, e capiremo l’amore di Dio. Egli ci aspetta in Cielo. Pregherò per ognuno di voi e vi aspetterò, (Dio mi perdoni la caparbietà di volerci andare…) tutti in Paradiso! Anche voi pregate per me e per la salvezza dell’anima mia. Vi voglio bene e vi benedico in Gesù e Maria.

Preghiere

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Dal Vaticano

Raffaele De Fulvio
Informazioni su Raffaele De Fulvio 7664 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.