Sapevate che l’Australia è stata posta sotto la protezione di Santa Maria, Aiuto dei Cristiani?

Il cattolicesimo in Australia ha una storia molto interessante. Il Paese era inizialmente una colonia penale dell’Impero britannico, e vi vennero inviati molti irlandesi cattolici, privati di qualsiasi sostegno spirituale.

Secondo la Società di San Colombano per le Missioni Estere, “la Chiesa nascente in Australia aveva un motivo speciale per volgersi a Maria. Nessun sacerdote venne inviato nella colonia nei primi tempi, e la Messa non era permessa tranne che per un breve anno prima del 1820. In quel periodo è stato il Rosario a mantenere viva la fede”.

Nel 1820 la Chiesa cattolica godette di un po’ di libertà, e nel 1821 a Sydney venne dedicata una cattedrale alla Vergine Maria.

Poco dopo Papa Pio VII venne arrestato, divenendo prigioniero di Napoleone. Nel 1814 fu rilasciato e tornò a Roma. Nel 1815 il Pontefice “istituì per lo Stato Pontificio la festa di Nostra Signora, Aiuto dei Cristiani, da celebrare il 24 maggio, anniversario del suo ritorno”.

L’Australia divenne la prima Nazione a scegliere “Santa Maria, Aiuto dei Cristiani” come sua patrona principale nel 1844. Il 24 maggio divenne quindi festa patronale in Australia e resta ancora oggi una solennità, anche se si può celebrare la domenica più vicina a quella data. Da allora la cattedrale di Sydney ha adottato anche il titolo di “Madre Immacolata di Dio, Aiuto dei Cristiani”.

Vai alla fonte

Testi Sacri Holyart.it
Informazioni su Raffaele De Fulvio 4377 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.