Sacerdote guarito attraverso l’invocazione del Santo Volto

Fonte dell’articolo Aleteia.org – Autore Vatican News

Testi Sacri Holyart.it

Dopo che il suo viso è rimasto parzialmente paralizzato, questo sacerdote domenicano ha trovato la guarigione attraverso il Santo Volto di Gesù

Il 4 aprile 2017, il martedì prima della Domenica delle Palme, nell’ultimo giorno di Quaresima, mi sono svegliato con la parte destra del viso paralizzata.

La mia bocca era stata particolarmente colpita; la saliva usciva da sola, e quindi non potevo celebrare la Messa senza irriverenza nei confronti del Preziosissimo Sangue del Signore. Anche la palpebra era stata colpita, e dovevo dunque inumidire regolarmente l’occhio destro per evitare che si seccasse, e tenerlo ben chiuso durante la notte con l’aiuto di un cerotto.

Il medico dell’ospedale Salpêtrière, che ho consultato quello stesso giorno, mi ha detto che era una forma particolarmente grave di paralisi di origine virale. Il prossimo stadio della malattia sarebbe stato apparentemente di immenso affaticamento.

Avremmo cercato di ridurre l’infiammazione amministrando corticosteroidi, mi ha detto, ma non c’era alcuna certezza sul fatto che il nervo facciale sarebbe tornato normale. Non era neanche sicuro che i sintomi sarebbero scomparsi.

Martedì 2 maggio, una laica che in genere assiste alla Messa al convento di Saint-Jacques a Parigi si è mossa a compassione per la mia condizione, ed è venuta a portarmi una fialetta di olio del Santo Volto del santuario di Tours.

È un’ex infermiera, ed è cristiana. Il suo fervore per Nostro Signore è il risultato dei ricordi delle sue deviazioni spirituali passate, da cui Egli l’ha liberata mediante una conversione improvvisa.

Ero ovviamente consapevole del fatto che i miei confratelli domenicani a Tours erano stati nominati dall’arcivescovo di quella città custodi dell’oratorio del Santo Volto, ancor più perché il priore del convento di Tours era stato un mio collega nella mia missione accademica.

Non avevo però pensato di invocare le grazie che il Signore poteva offrirmi attraverso la devozione al Santo Volto, a cui la mia particolare forma di malattia poteva portarmi a ricorrere.

Il modo in cui ho ricevuto aiuto è stato sorprendente, perché è stato in un modo del tutto imprevedibile che la donna di cui ho parlato ha saputo della devozione al Santo Volto nella città di Tours. Ecco cos’è accaduto.

In genere assiste alla Messa che viene celebrata ogni giovedì per le intenzioni dei malati nella chiesa di San-Nicolas-des-Champs a Parigi (affidata alla Comunità dell’Emmanuele). Ci è andata il 27 aprile, ed è rimasta colpita nel vedere una persona malata che pregava, il che l’ha fatta avvicinare.

Thumbnail for read also

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Informazioni su Raffaele De Fulvio 8477 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.