Recitare i Misteri Gloriosi con San Giuseppe

Fonte dell’articolo Aleteia.org – Autore Vatican News

Testi Sacri Holyart.it

In questo Anno di San Giuseppe, troviamolo nella nostra contemplazione del trionfo della vita di Gesù

La sconfitta della morte da parte di Gesù e la Sua promessa della vita eterna sono state un dono ricevuto da San Giuseppe. I Misteri Gloriosi del Rosario si concentrano sulla gloria di Gesù e Maria, ma è possibile per noi inserire San Giuseppe in ciascuno di questi misteri.

Sia Gesù che Maria vedono di nuovo San Giuseppe, e insieme condividono la gioia del Cielo. Come Patrono universale della Chiesa, Giuseppe si unisce a Maria nelle sue preghiere per il mondo e per noi.

Mentre recitiamo il Rosario della Vergine, chiediamo a San Giuseppe di pregare con noi e di ispirare la nostra meditazione.

Resurrezione

La tomba vuota diventa un’icona di speranza per il credente, perché la resurrezione di Gesù significa che la morte è stata sconfitta e che vivremo tutti per l’eternità. La tomba di Gesù non era l’unica tomba vuota in quei giorni, perché “la terra tremò, le rocce si schiantarono, le tombe s’aprirono e molti corpi dei santi, che dormivano, risuscitarono; e, usciti dai sepolcri, dopo la risurrezione di lui, entrarono nella città santa e apparvero a molti” (Matteo 27, 51-53). Il padre di Gesù, Giuseppe, era uno di coloro che sono venuti fuori dalla tomba? Mentre Gesù scende nelle profondità della terra, trova suo padre e riporta indietro lui e tutti gli uomini e le donne santi, portandoli nel Regno?

Quando recitate questo mistero, riflettete sulla tomba di Giuseppe e sulle visite che Gesù vi avrà fatto durante la Sua vita.

Ascensione

Gesù dice agli apostoli di andare e fare discepoli prima di sparire dalla loro vista ascendendo sulle nubi. Considerate la riunione celeste di Gesù e Giuseppe visto che ora Gesù regna per tutta l’eternità dal Suo trono celeste alla destra del Padre.

Quando recitate questo mistero, riflettete sulla vostra visione del Paradiso. Cosa vedete? Chi vedete? Dov’è San Giuseppe nella vostra immaginazione?

Thumbnail for read also

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Raffaele De Fulvio
Informazioni su Raffaele De Fulvio 8030 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.