Perché le bugie sono così gravi?

Fonte e Autore dell’articolo: Aleteia.org

Testi Sacri Holyart.it

Il Catechismo della Chiesa Cattolica insegna che i 10 comandamenti enunciano obblighi importanti. “Che devo fare di buono per avere la vita eterna? – Se vuoi entrare nella vita, osserva i comandamenti” (Mt 19, 16-17).

Nessuno può essere dispensato dagli obblighi dei 10 comandamenti, perché sono stati inscritti da Dio nel cuore dell’essere umano e riguardano doveri essenziali.

La menzogna

Il comandamento collegato alla menzogna è l’ottavo: “Non attestare il falso contro il tuo prossimo” (Es 20, 16).

L’ottavo comandamento proibisce di falsificare la verità nei rapporti con un’altra persona.

Le offese alla verità esprimono, con parole o atti, il rifiuto di impegnarsi nella rettitudine morale. Sono infedeltà gravi nei confronti di Dio, e in questo senso minano le basi dell’Alleanza.

La verità o veracità è la virtù che consiste nel mostrarsi veri negli atti e nel dire la verità nelle parole, evitando la doppiezza, la simulazione e l’ipocrisia.

Davanti a Pilato, Cristo stesso proclama di essere venuto al mondo per rendere testimonianza alla verità. Già questo dovrebbe bastare per darci la dimensione dell’importanza di dire solo la verità senza mentire mai.

Offese alla verità

Un tipo di offesa alla verità è la falsa testimonianza e lo spergiuro. Si tratta di un’affermazione contraria alla verità. È un tipo di menzogna che si riveste di una gravità particolare – davanti a un tribunale è una falsa testimonianza, quando fatta sotto giuramento è spergiuro.

Questi modi di agire contribuiscono sia a condannare un innocente che ad assolvere un colpevole o aumentare la pena in cui è potuto incorrere l’accusato, e compromettono gravemente l’esercizio della giustizia e l’equità della sentenza pronunciata dai giudici.

Nel contesto delle reti sociali, questo tipo di menzogna – diffondere fake news – serve a distruggere l’immagine di una persona usando Internet.

In questo senso, si uniscono alla falsa testimonianza la maldicenza e la calunnia, che distruggono la reputazione e l’onore del prossimo.

L’onore è la testimonianza sociale prestata alla dignità umana, e tutti godono del diritto naturale all’onore del proprio nome, alla buona reputazione e al rispetto. Per questo, la maldicenza e la calunnia ledono le virtù della giustizia e della carità.

Preghiere

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Dal Vaticano

Raffaele De Fulvio
Informazioni su Raffaele De Fulvio 6706 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.