Lunedì 23 dicembre 2019, IV Settimana Tempo di Avvento

La nascita del precursore.

La nascita del Battista, era stata preannunciata dall’Angelo come una testimonianza dell’onnipotenza divina. Il bambino che Elisabetta portava ancora nel suo grembo, aveva esultato di gioia, all’apparizione della Madre di Cristo. La vergine Madre aveva cantato il suo “magnificat” sentendosi chiamata dalla cugina come “la Madre del mio Signore”. Zaccaria prima dubbioso, quando nel tempio, in una visione aveva avuto la promessa di una insperata paternità, ora, riavuto il dono della parola, prorompe in un inno di lode e ringraziamento al Signore. Tutti coloro che vengono a conoscenza dello straordinario evento esaltano la misericordia divina. Sono tutte le premesse che ci accompagnano verso una nascita ben più prodigiosa, quella di Gesù, del bambino di Maria. Sono due splendide storie che s’intrecciano e che inaugurano i tempi nuovi, l’avvento del Regno. Il messaggero che prepara la via e l’Atteso delle genti interagiscono prima della nascita e poi nel corso della vita. “La mano del Signore stava su di lui” ci dice l’evangelista: ancora una volta ad una nascita prodigiosa deve seguire una missione speciale, del tutto nuova. È per questo che oggi ripetiamo ancora con gioia e rinnovata fiducia: “Leviamo il capo, la nostra liberazione è vicina”. Fare strada al Signore, preparargli la strada è la missione che dobbiamo adempiere anche noi, ciascuno secondo la propria vocazione. Capita ancora di frequente che molti che non leggono la Parola di Dio scritta, prestano ancora attenzione a quella vissuta in autenticità. Exempla trahunt, dicevano i Romani; l’esempio e la testimonianza hanno la forza di convincere e di attrarre più di molte parole. E’ lo strumento semplice ed efficace che tutti possiamo usare per preparare la strada al Signore, per indicare la via del Natale.

Vai alla fonte

Testi Sacri Holyart.it

Preghiere

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Dal Vaticano

Raffaele De Fulvio
Informazioni su Raffaele De Fulvio 7135 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.