Le preghiere a Maria vengono trasmesse direttamente a Dio

Quando i cattolici pregano le Beata Vergine Maria, non è un atto di adorazione, che è dovuta solo a Dio.

San Luigi Maria Grignion de Montfort spiega che Maria è un canale per le nostre preghiere e le trasforma in gloriose suppliche al suo Padre celeste.

È un’eco di Dio, che parla e ripete solo Dio. Se dite ‘Maria’, lei dice ‘Dio’. Quando Santa Elisabetta ha lodato Maria chiamandola beata perché aveva creduto, Maria, l’eco fedele di Dio, ha risposto con il suo cantico ‘L’anima mia magnifica il Signore’.

Quello che Maria ha fatto quel giorno lo fa ogni giorno. Quando la lodiamo, quando la amiamo e la onoriamo, quando le presentiamo qualsiasi cosa, allora Dio viene lodato, onorato e amato e riceve il nostro dono attraverso Maria e in Maria”.

In un altro passo, Montfort immagina la Vergine Maria prendere le nostre preghiere nelle mani e trasformarle quando le presenta a Dio.

La nostra Beata Vergine, nel suo immenso amore per noi, è ansiosa di ricevere nelle sue mani verginali il dono delle nostre azioni, impartendo loro bellezza e splendore straordinari e presentandole lei stessa a Gesù. In questo modo viene data più gloria a nostro Signore di quando presentiamo la nostra offerta con le nostre mani peccatrici”.

La prossima volta che offrirete delle preghiere alla Vergine Maria, ricordate che le riceve e le porta direttamente a Dio. In modo molto reale, più siamo vicini a Maria, più lo siamo a Dio.

Vai alla fonte

Testi Sacri Holyart.it

Informazioni su Raffaele De Fulvio 4598 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.