Home / News Dal Web / Il potente messaggio di Nostra Signora di Akita al mondo moderno

Il potente messaggio di Nostra Signora di Akita al mondo moderno

Il 12 giugno 1973, suor Agnes Sasagawa, delle Ancelle dell’Eucaristia, ha iniziato a ricevere delle visioni celesti in un convento di Akita, in Giappone. All’inizio ha visto degli esseri angelici che adoravano l’Eucaristia, ma il 6 giugno ha visto una statua lignea della Vergine Maria che le parlava, proponendole un messaggio potente simile a quello ricevuto dai tre pastorelli a Fatima (Portogallo).

Poco dopo la statua ha iniziato a sanguinare, e sulle guance hanno iniziato a scorrere delle lacrime. Circa 2.000 persone hanno testimoniato la lacrimazione, e il liquido è stato raccolto e inviato a un laboratorio per l’analisi. Un professore del Dipartimento di Biochimica dell’Università di Akita lo ha studiato, così come un esperto forense non cristiano, il dottor Kaoru Sagisaka. È stato confermato che sia il sangue che le lacrime erano di origine umana.

Dopo una lunga indagine, il vescovo locale, John Shoojiroo Ito di Niigata, ha affermato che l’apparizione era di origine soprannaturale e “degna di essere creduta”. Il Vaticano non ha rilasciato una dichiarazione ufficiale, lasciando la cosa alla discrezione del vescovo locale.

Il messaggio fondamentale trasmesso dalla Madonna a suor Agnes Sasagawa era simile a livello di contenuto a quello delle apparizioni di Fatima, e si concentrava sul fatto di recitare il Rosario e fare penitenza per i peccati dell’umanità per assicurare la pace al mondo. Il Rosario era considerato la chiave per evitare qualsiasi calamità futura.

La Vergine ha anche rivelato un messaggio inquietante simile a quello trasmesso da Nostra Signora di Fatima, spiegando che la Chiesa avrebbe dovuto affrontare un periodo di difficoltà:

L’opera del diavolo si insinuerà anche nella Chiesa in una maniera tale che si vedranno cardinali opporsi ad altri cardinali, vescovi contro vescovi. I sacerdoti che mi venerano saranno disprezzati e ostacolati dai loro confratelli… chiese ed altari saccheggiati; la Chiesa sarà piena di coloro che accettano compromessi e il Demonio spingerà molti sacerdoti e anime consacrate a lasciare il servizio del Signore… Prega molto le preghiere del Rosario. Solo io posso ancora salvarvi dalle calamità che si approssimano. Coloro che avranno fiducia in me saranno salvati”.

Nostra Signora di Akita, come a Fatima, mette in guardia il mondo da una vita separata da Dio e dal male che ciò può provocare nella Chiesa. Anche in una grande crisi di fede, preghiera, penitenza e fiducia salveranno l’umanità.

Se tecnicamente si tratta di “rivelazioni private” a cui non siamo tenuti a credere, il messaggio non è molto diverso da qualsiasi altro messaggio profetico offerto nel corso della storia. Dio desidera che ci volgiamo a Lui ed è pronto ad accoglierci.

Dobbiamo tuttavia compiere lo sforzo di allontanarci dalla nostra vita di peccato, volgerci a Lui e portare con noi più persone possibile.

Vai alla fonte

Info autore: Raffaele De Fulvio

Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.

Ti potrebbe interessare:

Il nome di Gesù era davvero quello?

Gli studiosi seri concordano sul fatto che Gesù è storicamente esistito, che era un ebreo …