«Felice come uno scout»: dieci piccole-grandi testimonianze

Fonte dell’articolo Aleteia.org – Autore Vatican News

Testi Sacri Holyart.it

Il 22 febbraio è la giornata mondiale dello scoutismo: alcuni scout – coccinelle, lupetti e capi – hanno voluto dirci perché lo vivono.

Il 22 febbraio si celebra la giornata mondiale dello scoutismo, cioè si commemora l’opera di Baden-Powell nata sull’isola di Brownsea nell’agosto del 1907. Ci si può domandare che cosa lo scoutismo sia divenuto a distanza di più di un secolo. Si tratta di un’eredità polverosa e arretrata, ai nostri giorni in cui la tecnologia e la rincorsa al progresso hanno assunto un ruolo preponderante nello nostre società… oppure ha ancora un posto e un ruolo da giocare?

Grégory, Émilia, Nathan, Jean, Caroline… sono impegnati nello scoutismo, in differenti movimenti. Una è coccinella, gli altri sono lupetti, capi, guide… Hanno accettato di prendere la parola per dare testimonianza di quel che lo scoutismo rappresenta per loro.

Dieci ritratti di scout:

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Raffaele De Fulvio
Informazioni su Raffaele De Fulvio 8264 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.