Confermato l’evento di Novembre di “Economy of Francesco”

Fonte e Autore dell’articolo: Aleteia.org

Testi Sacri Holyart.it

Alla fine The Economy of Francesco 2020, l’incontro con i giovani economisti voluto dal Santo Padre, è stato confermato e si terrà dal 19 al 21 novembre 2020. Tuttavia vista l’emergenza sanitaria nel mondo causata dal Covid-19, il comitato organizzatore ha deciso di celebrare l’evento internazionale direttamente in modalità online, con dirette e collegamenti streaming con tutti gli iscritti e i relatori. Confermata la partecipazione “virtuale” di Papa Francesco. Il successivo incontro, questa volta in presenza, si terrà sempre ad Assisi ed è previsto in autunno 2021, quando le condizioni sanitarie permetteranno – si spera – di assicurare la partecipazione di tutti.

L’organizzazione dell’evento The Economy of Francesco 2020 in versione online permetterà agli oltre 2000 giovani che si sono iscritti da 115 paesi, di partecipare all’incontro nelle medesime condizioni e di condividere l’esperienza vissuta, il lavoro, le proposte, e le riflessioni maturate in questi mesi nei gruppi tematici. Il Comitato è al lavoro per realizzare un programma innovativo, partecipativo e globale che conservi gli elementi peculiari di The Economy of Francesco 2020 (lavori di gruppo, sessioni plenarie e parallele con i keynote speakers, spiritualità francescana, spettacoli artistici, mostre) arricchendolo con le opportunità e i linguaggi che la modalità digitale dell’evento offre.

Preghiere

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Dal Vaticano

Raffaele De Fulvio
Informazioni su Raffaele De Fulvio 7197 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.