5 segni nel cielo che indicano verità cristiane

Fonte dell’articolo Aleteia.org – Autore Vatican News

Testi Sacri Holyart.it

Il significato cristiano della luna e di altri elementi celesti

Nubi

Le nuvole oscurano naturalmente il cielo blu e il sole brillante. Per questo, venivano usate per rappresentare la nostra incapacità di conoscere pienamente Dio. Le nuvole erano spesso viste come un velo che nascondeva Dio onnipotente. In arte Dio viene ritratto spesso come una mano che esce da una nube.

C’è anche una storia legata a Elia e alla Madre Santissima. Secondo la tradizione, durante un siccità, Elia inviò un servo a guardare il mare, e dopo la settima volta il servo vide arrivare una nuvola.

Le Carmelitane spiegato che “quella nuvola venne riconosciuta come Nostra Signora, quella che porta la pioggia e la rugiada nella nostra anima arida per poter produrre una nuova vita. È l’alleanza. Gesù è l’alleanza portata nel ventre di Nostra Signora, come la pioggia è caricata dalla nuvola e poi viene effusa sulla terra”.

Stelle

Le stelle appaiono in tutta la Bibbia, e in genere si riferiscono all’orientamento divino. Ciò è più chiaro nella Stella di Betlemme che ha portato i Magi dal Bambino Gesù. Le stelle vengono spesso rappresentate intorno al capo della Vergine Maria, che nell’Apocalisse viene presentata con una “corona di dodici stelle”. Maria è anche nota come “Stella del Mare”, in allusione a quanti lottano in questo mondo per giungere al porto del cielo.

Sole

Il sole è la rappresentazione di Cristo. Nella Chiesa delle origini, Egli veniva spesso ritratto come il “Sol Invictus” della mitologia romana. Maria appare anche “vestita di sole” nel libro dell’Apocalisse. I cristiani in genere pregavano verso Oriente, il luogo del sole nascente.

Luna

La luna è un simbolo di Maria, che riflette i raggi di suo Figlio. La Vergine è descritta nell’Apocalisse con la “luna sotto i suoi piedi”. Papa Benedetto XVI ha spiegato che “questa donna tiene sotto i suoi piedi la luna, simbolo della morte e della mortalità”.

Questo simbolo è rappresentato anche nell’immagine di Nostra Signora di Guadalupe. La spiegazione è la seguente: “La luna per i mesoamericani era il dio della notte. Rimanendo in piedi sopra la luna, Nostra Signora mostra che è più potente del dio delle tenebre. Nell’iconografia cristiana, la luna crescente sotto i piedi della Madre è in genere un simbolo della sua verginità perpetua, e in alcuni casi si riferisce all’Immacolata Concezione o all’Assunzione”.

Arcobaleno

Questo fenomeno naturale è sempre stato associato all’alleanza fatta con Noè. Dopo il diluvio, Dio disse a Noè: “Ecco il segno del patto che io faccio tra me e voi e tutti gli esseri viventi che sono con voi, per tutte le generazioni future. Io pongo il mio arco nella nuvola e servirà di segno del patto fra me e la terra. Avverrà che quando avrò raccolto delle nuvole al di sopra della terra, l’arco apparirà nelle nuvole; io mi ricorderò del mio patto fra me e voi e ogni essere vivente di ogni specie, e le acque non diventeranno più un diluvio per distruggere ogni essere vivente” (Genesi 9, 12-15).

Di conseguenza, l’arcobaleno è considerato anche un simbolo della fedeltà e della misericordia di Dio.

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Informazioni su Raffaele De Fulvio 8255 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.