2020-11-26 – Commento di Giovedì

Fonte dell’articolo silvestrini.org

Testi Sacri Holyart.it

Abbiamo lasciato tutto. ||| Nel nostro Ordine: San Silvestro Abate
Fondatore del nostro Ordine Benedettino Silvestrino.

Letture proprie della Solennità:
1Reg 19, 4-9.11-15; Ps. 14; Gal. 2,19-20; Mt 19,27-29

«Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito; che cosa dunque ne otterremo?» È di Pietro la domanda rivolta a Gesù ma anche di tutti coloro che, come lui, hanno lasciato tutto per seguire Cristo. L'apostolo, sicuramente aveva vivo nella mente il ricordo di quella prima chiamata sul lago di Tiberìade mentre insieme al suo fratello Giacomo e ai suoi soci, era tranquillamente intento a riassettare le sue reti. Gesù aveva scandito il suo invito che risuonava quasi come un ordine esplicito: «Seguitemi, vi farò pescatori di uomini». La sua risposta era stata pronta ed immediata. È virtù di pochi lasciare tutto, ogni umana sicurezza, per seguire qualcuno che senza darti garanzia alcuna, ti chiede di diventare suo seguace. Occorre una fede grande ed una fiducia illimitata per lasciarsi andare verso l'ignoto. Lo ha fatto Pietro e dopo di lui una schiera innumerevole si è lasciata affascinare da quella voce, da quell'invito. Sono diventati i modelli di tutti coloro che preferiscono essere più da vicino i seguaci di Cristo. Il fàscino di quella voce è ancora lo stesso che ha convinto Pietro, la promessa è identica, spesso resta purtroppo ancora il dubbio sul significato di diventare "gli ultimi" per essere poi "i primi". Tutti coloro che però hanno ancora la fede e il coraggio di rispondere con sollecitudine e poi vivere in coerenza la sequela sicuramente siedono sul trono della gloria con Cristo, hanno ricevuto cento volte di più di quanto hanno lasciato e sono gli eredi del Regno. Silvestro fa parte di questa schiera. Egli ne aveva davvero tante di umane sicurezze; la sua nobiltà, le sue splendide doti umane avrebbero potuto assicurargli una vita beata e probabilmente anche gloria e potere. Invece anch'egli ha lasciato tutto per farsi santo. Ecco il coraggio di chi crede, ecco chi sono i veri sapienti, ecco uno degli ultimi della terra che è tra i primi del cielo. Ecco ancora la vera fecondità dei santi: Silvestro con la sua santità si è dotato di una prodigiosa fecondità spirituale: egli è ancora vivo nei suoi figli, che, sparsi nel mondo, continuano nella stessa via, nella stessa fedeltà il suo cammino di conversione che orienta tutta la vita alla assidua ricerca di Dio.

Preghiere

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Dal Vaticano

Raffaele De Fulvio
Informazioni su Raffaele De Fulvio 8019 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.