2020-07-20 – Commento di Lunedì

Fonte dell’articolo silvestrini.org

Testi Sacri Holyart.it

Maestro, vorremmo vedere un segno. ||| E' la domanda che sembra legittima, rivolta dai farisei a Gesù. Con questa vogliono un segno per dimostrare visibilmente che Gesù sia il messia, quel messia che il Popolo d'Israele si aspettava, per il suo riscatto politico. Siamo ancora lontani dalla comprensione degli Ebrei che Gesù sia il Messia, il Figlio di Dio, venuto per redimere il peccato del mondo con la sua morte e resurrezione. Questa richiesta è la stessa che verrà poi rivolta a Gesù morente sulla Croce. Forse si può credere a Gesù, solo se lo si vede scendere dalla Croce per restaurare il regno davidico? In questa richiesta, per come è posta, si nasconde una sfiducia nell'operato stesso del Signore. La condanna di Gesù si riferisce proprio alla chiusura dei cuori dei suoi ascoltatori. Il Signore, per essere accolto, dovrebbe dimostrare la sua potenza, con eventi spettacolari ed incredibili. Noi invece, siamo capaci di leggere nei segni dei tempi, nei miracoli quotidiani, l'operare di Gesù – Messia, anche nelle piccole cose che ci sembrano poco importanti? Proviamoci…

Sostieni le nostre attività

La Parrocchia è tua, abbiamo bisogno di tante cose. Dobbiamo fare continue manutenzioni per preservare quello che già c'è. Un tuo piccolo contributo può essere molto importante per noi, aiutaci se puoi...Dio ti benedica!

Informazioni su Raffaele De Fulvio 11027 Articoli
Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.