Highslide for Wordpress Plugin
Home / Vangelo del giorno / 2018-08-07 – Commento di Martedì

2018-08-07 – Commento di Martedì

Man pulite e guide di ciechi… ||| Il re Davide, quando dopo il suo duplice e gravissimo peccato implora il perdono, così supplica Dio: “Lavami da tutte le mie colpe, mondami dal mio peccato”. Egli intende chiaramente un lavaggio di purificazione interiore che solo con la divina misericordia e il perdono si ottiene. I soliti farisei invece, pervasi dal loro formalismo esteriore che spesso li induce alla meschinità e alla peggiore ipocrisia, sono all’opposto convinti che dalle pratiche rituali, lavaggi e abluzioni varie, possano derivare una completa giustificazione. Per questo si sentono in dovere di rimproverare apertamente i discepoli del Signore che non si assoggettano a tali consuetudini. Gesù corregge questo grossolano errore enunciando un sacrosanto principio: “Non ciò che entra nella bocca rende impuro l’uomo; ciò che esce dalla bocca, questo rende impuro l’uomo!” La falsità interiorizzata e proclamata fa dei farisei che dovrebbero essere maestri e modelli di saggezza, fa di loro delle guide cieche che si propongono come guide di altri ciechi. Questo è il pesante rimprovero di Gesù. Che ammonimento per tutti coloro che sono chiamati ad essere educatori e maestri di verità! E che rischio per chi ha il compito per vocazione di essere un testimone credibile delle supreme verità di Dio. La coerenza è una virtù rara anche se urgentissima soprattutto quando riguarda i valori della fede e della santa religione. Il pensiero va particolarmente ai ministri dell’altare, ai docenti delle verità di Dio, a tutti coloro che hanno il compito di annunciare con la parola e con la vita le verità enunciate da Cristo Gesù nel suo Vangelo. Come esorta il Concilio Vaticano II, ogni fedele, ogni battezzato deve essere un autentico testimone sempre, anche quando la fedeltà costa: brillano per questo gli esempi dei martiri di ogni epoca fino ai nostri giorni.

Vai alla fonte

Ti potrebbe interessare anche:

Info autore: Raffaele De Fulvio

Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.

Ti potrebbe interessare:

2018-08-22 – Commento di Mercoledì

Oltre i confini della nostra giustizia. ||| La parabola che leggiamo nel vangelo di oggi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.