Highslide for Wordpress Plugin
Home / Blog / Triduo in onore di san Paolo della Croce
MEDION DIGITAL CAMERA

Triduo in onore di san Paolo della Croce

1° giorno

Sia gloria a te, san Paolo della Croce, che hai imparato la sapienza nelle piaghe di Cristo e hai conquistato e convertito le anime con la sua Passione Tu sei modello di ogni virtù, colonna e decoro della nostra Congregazione! O nostro tenerissimo Padre, da te abbiamo ricevuto gli insegnamenti che ci aiutano a vivere più profondamente il Vangelo. Aiutaci ad essere sempre fedeli al tuo carisma. Intercedi per noi perché possiamo essere veri testimoni della Passione di Cristo nella pratica di tutte le virtù.

Amen

Padre nostro …, Ave Maria …, Gloria al Padre…

2° giorno

O san Paolo della Croce, grande uomo di Dio, immagine vivente del Cristo Crocifisso, dalle cui piaghe apprendesti la sapienza della croce e dal cui sangue traesti vigore per convertire i popoli con la predicazione della sua Passione, intercedi per noi. Lucerna luminosa nella Chiesa di Dio, che sotto il vessillo della croce raccogliesti discepoli e testimoni del Cristo e insegnasti loro a vivere uniti con Dio, a lottare contro l’antico serpente e a predicare al mondo Gesù Crocifisso, noi ti riconosciamo come nostro Padre, come nostro sostegno e maestro; trasfondi in noi, tuoi figli, la forza della tua grazia, perché possiamo anche noi corrispondere alla nostra vocazione e testimoniare ai fratelli la forza del tuo carisma.

Amen

Padre nostro …, Ave Maria …, Gloria al Padre…

3° giorno

O glorioso san Paolo della Croce, che meditando la Passione di Gesù Cristo, sei salito a così alto grado di santità in terra e di felicità in cielo, e predicandola hai offerto al mondo il rimedio più efficace per tutti i suoi mali, ottienici la grazia di tenerla sempre scolpita nel nostro cuore, perché possiamo raccogliere i medesimi frutti nel tempo e nell’eternità.

Amen

Padre nostro …, Ave Maria …, Gloria al Padre…

Ti potrebbe interessare anche:

Info autore: Raffaele De Fulvio

Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.

Ti potrebbe interessare:

Vangelo del giorno : 2018-04-22 – Vangelo di domenica

At 4, 8-12; Sal.117; 1 Gv 3,1-2; Gv 10, 11-18. ||| In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la propria vita per le pecore. Il mercenario - che non è pastore e al quale le pecore non appartengono - vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge, e il lupo le rapisce e le disperde; perché è un mercenario e non gli importa delle pecore. Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, così come il Padre conosce me e io conosco il Padre, e do la mia vita per le pecore. E ho altre pecore che non provengono da questo recinto: anche quelle io devo guidare. Ascolteranno la mia voce e diventeranno un solo gregge, un solo pastore. Per questo il Padre mi ama: perché io do la mia vita, per poi riprenderla di nuovo. Nessuno me la toglie: io la do da me stesso. Ho il potere di darla e il potere di riprenderla di nuovo. Questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio».