Highslide for Wordpress Plugin
Home / Blog / Preghiera dei fidanzati

Preghiera dei fidanzati

Immagine coppiaPreghiera dei fidanzati

Caro san Gabriele, sentiamo il bisogno di affidare alla tua protezione la gioia e la festa del nostro amore, perché tu ci comprendi e puoi ottenerci da Dio le grazie necessarie in questo periodo importante della nostra crescita.
Il nostro amore è un dono grande, affidato alla nostra responsabilità. Aiutaci a viverlo secondo il progetto di Dio, perché solo realizzando la sua volontà possiamo realizzare noi stessi.
Abbiamo bisogno di comprenderci e di accettarci, di rispettare i doni che Dio ha dato a ciascuno e di prepararci nella libertà ad essere dono scambievole. Sentiamo che questo è un cammino difficile, insidiato dall’egoismo e dalla debolezza. Aiutaci a non restare abbagliati dagli aspetti superficiali del nostro rapporto, ma a costruirlo lealmente fino alla maturità.
Fa’ che la comunione sperimentata tra di noi ci sia di spinta ad impegnarci con gli altri e per gli altri nella famiglia, nella parrocchia, nell’ambiente di lavoro e tra i più bisognosi della società.
Aiutaci a comprendere il dono e la missione del matrimonio cristiano, che è non solo di amarci con verità ma di essere segno dell’amore tra Cristo e la Chiesa. Il nostro fidanzamento ci prepari a testimoniare le ricchezze del sacramento che riceveremo col nostro sì sull’altare.
Amen.

Ti potrebbe interessare anche:

Info autore: Raffaele De Fulvio

Dal 18 ottobre è Superiore della comunità Passionista, vive a Bari e dal 1 novembre 2015 è Parroco della Parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata in Bari.

Ti potrebbe interessare:

Vangelo del giorno : 2017-11-16 – Vangelo di giovedi’

Sap 7, 22 - 8, 1; Sal.118; Lc 17, 20-25. ||| In quel tempo, i farisei domandarono a Gesù: «Quando verrà il regno di Dio?». Egli rispose loro: «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l'attenzione, e nessuno dirà: "Eccolo qui", oppure: "Eccolo là". Perché, ecco, il regno di Dio è in mezzo a voi!». Disse poi ai discepoli: «Verranno giorni in cui desidererete vedere anche uno solo dei giorni del Figlio dell'uomo, ma non lo vedrete. Vi diranno: "Eccolo là", oppure: "Eccolo qui"; non andateci, non seguiteli. Perché come la folgore, guizzando, brilla da un capo all'altro del cielo, così sarà il Figlio dell'uomo nel suo giorno. Ma prima è necessario che egli soffra molto e venga rifiutato da questa generazione».